Centro di terapie l'Incontro Scuola di formazione Craniosacrale Biodinamico

Istituto di Ricerche Evolutive

Scuola di Craniosacrale Biodinamico

 

 

 

L’ETMOIDE NELLA TERAPIA
CRANIOSACRALE BIODINAMICA

osservazioni condotte su uomini e animali



Lavoro di diploma di
Ivan Bernardino    Matilde Govoni    Yanik Ceschia

 


INTRODUZIONE In un’introduzione ci si aspetterebbe di trovare, come lettori, gli obiettivi di un lavoro: “da dove si parte a dove si vuole andare a parare”, detto volgarmente.
Ma con questa introduzione voglio partire da un altro punto.
Per la versione completa di questo lavoro di diploma cliccate qui

Un bambino nell’infanzia, che possiamo paragonare all’introduzione della vita, non sa dove vuole arrivare, quali saranno i suoi obiettivi, non sa che in questo periodo si formeranno le basi della sua vita, non si pone nemmeno queste domande; va avanti spinto, fondamentalmente, dall’istinto e dalla sua curiosità.
Nello stesso modo quando abbiamo scelto l’etmoide come argomento della nostra tesi non sapevamo dove saremmo arrivati, non sapevamo quali risposte avremmo voluto da questo osso che sta in mezzo al mare del nostro cranio. Eravamo solo curiosi di vedere, sentire, ascoltare cosa questo piccolo osso ci avrebbe mostrato e come lo avrebbe fatto nei diversi animali, uomo compreso.

Scelta dell’argomento di tesi.

La scelta dell’etmoide come argomento di tesi è stato puramente istintivo, una decisione di pancia e non di mente….

Etmoide perché?...ci siamo domandati prima di intraprendere questa avventura:

Perché è affascinante,

perché lo abbiamo sentito strettamente connesso a quella parte di noi più primitiva, più selvaggia e sconosciuta,

perché ha un’estetica tutta sua, molto particolare e molto diversa nei vari animali,

perché pensando all’etmoide si sente come un filo che ti tira “verso”, anche quando non sai quale è il “verso”,

perché…

per Matilde: perché ama i segugi e quel loro piantare il naso a terra e studiare la traccia, perché ama la loro audacia nell’annusare l’aria e andare, perché adora il loro fidarsi totalmente dei propri sensi… ed “imputa” tutto ciò all’etmoide.

per Ivan: per la curiosità che ha suscitato in lui e forse per ribadirsi che ogni piccola parte di noi ha un qualcosa di speciale da scoprire.

per Yanik: perché attratto dalla “centralità” dell’etmoide nel sistema (uomo, animale, ….ma in fondo energetico!).

Come tratteremo l’argomento di tesi.

Nella presente tesi viene inizialmente esposta una parte di carattere generale, nella quale sono trattati l’anatomia comparata, l’embriologia, … e tutte quelle informazioni, nozioni ed esperienze altrui che ci serviranno da basi per intraprendere il nostro viaggio nel “mondo etmoide”.
Nella parte relativa al contributo personale, oltre alla descrizione dei materiali e metodi, verranno esposte le risultanti, elaborate, delle esperienze dei diversi operatori con diverse specie di pazienti e verrà fatto un confronto esperienziale dell’etmoide in diverse specie animali.

L'Incontro Istituto di Ricerche Evolutive• Scuola di formazione Craniosacrale Biodinamico
CH 6616 Losone Via Mondine 14- tel.+fax +41 (0) 91 752 25 23 - info@cranio-sacrale.com